“Un’altra riunione ?!”… “Tocca a me? oddio, non ricordo nulla...”

La Formazione Comportamentale
Come si può fare una formazione che sia efficace indipendentemente dal settore di attività in cui si opera? Che sia utile per l’Azienda e anche per la Persona? Che non sia solo teorica, ma che produca effettivamente il cambiamento desiderato? E che magari sia anche piacevole pur essendo impegnativa? Il nostro metodo è la Formazione Comportamentale.

Quali sono le sue caratteristiche?

Apprendimento  attivo -  è una formazione interattiva ed esperienziale
Consapevolezza - non solo acquisire “tecniche” ma considerare nuovi atteggiamenti mentali
Mobilitazione dell’energia - per mettere personalmente in atto comportamenti più efficaci

La formazione comportamentale è coinvolgente ed altamente interattiva e favorisce nuove consapevolezze: ovvero non solo acquisizione di nuove “tecniche” ma poter considerare nuovi atteggiamenti mentali, per ottenere una mobilitazione dell’energia ovvero per mettere personalmente in atto comportamenti più efficaci.

Qual è il metodo didattico?

  • Esposizione teorica essenziale
  • Orientamento all'immediata applicabilità pratica
  • Elevato coinvolgimento dei partecipanti
  • Esercitazioni pratiche, singole e di gruppo

La teoria è ridotta all’essenziale, grande spazio è riservato alle esercitazioni pratiche, cui seguono considerazioni e confronti. Ogni partecipante, partendo dalla concretezza della sua esperienza, ha la possibilità di provare nuove varianti di comportamento da applicare nella sua pratica quotidiana, attuando così un processo davvero su misura di cambiamento, di miglioramento, sia individuale che aziendale. Non solo per saper fare cose nuove, ma soprattutto per fare meglio quello che già si fa… ed adottare un metodo permanente di autovalutazione e di autoapprendimento.

In sintesi
Fare presentazioni con efficacia, ottimizzando le tecniche del parlare in pubblico. Scegliere e gestire il materiale visivo per valorizzare le proprie argomentazioni, adeguandolo a circostanze e obiettivi. Organizzare una riunione. L’ordine del giorno. La logistica. Gli  strumenti. Gestire una riunione: ruoli e svolgimento. Le fasi: apertura, regole, informazioni, confronto, decisioni, verbale.

Presentazione del corso    
 “Tocca a me? Ho la lingua “felpata”, non ricordo nulla...” Già, è il nostro turno per la spiegazione del nuovo progetto,  per la presentazione del nuovo prodotto, per la relazione sui risultati e i piani futuri… e sembra che non ci ricordiamo più nulla…

Ci è mai capitato? Bè forse si, le prime volte… ma adesso teniamo presentazioni tutti i giorni: meeting, convention, incontri con clienti, colleghi, collaboratori…

Ma quante volte, ancora proviamo un certo disagio prima di parlare in pubblico, come fosse la prima volta? O non riusciamo a fare la presentazione come l’avevamo pensata? E nonostante la nostra competenza, sembra che le persone non ci seguano?

Ci è mai capitato di ascoltare qualcuno, magari  un vero esperto nel suo campo, fare una presentazione e trovarlo noioso e poco coinvolgente? O di non riuscire a seguirlo a causa di slides illeggibili? E di non capirlo, per una sua scarsa capacità di comunicazione?

Anche se la tecnologia fornisce molti strumenti per la preparazione di presentazioni, quando ci viene richiesto di comunicare in pubblico spesso siamo assaliti da emozioni che ci bloccano oppure abbiamo poco tempo a disposizione e tante cose da dire.

L’efficacia di una presentazione viene spesso annullata dalla mancanza di pratica e di tecnica, nonostante la competenza specifica.

Saper comunicare in pubblico può non essere “naturale” ma si può imparare e migliorare.

“Un’altra riunione ?!... e quando... ADESSO ???” Quanti sono quelli che in azienda non hanno mai detto una frase così?  Pochi, temiamo. Quante volte ci è capitato di partecipare a riunioni caotiche, inconcludenti? E ci siamo chiesti perché siamo stati convocati a una riunione, dove poi nessuno ci ha davvero ascoltati? Quante volte ci siamo sentiti sconfortati all’idea di partecipare a un’altra riunione? Ma le riunioni, i meeting, perché sembra che aumentino sempre di più, a tutti i livelli? Servono per lavorare meglio, o non si riesce a lavorare per le troppe riunioni? ... chi li organizza ha provato a usare quelle sedie scomode? a stare ore in quella sala male illuminata? Durante una riunione, abbiamo mai pensato: “ma perché parla sempre quello lì? ... cosa c’entra quello che dice con il motivo della riunione?... a questa riunione facevo prima  a non venire.” ? E quando siamo noi a presiedere una riunione?

La vita lavorativa, specie in un azienda medio grande, é fatta di riunioni. Ogni volta un argomento diverso: i nuovi standard della qualità,  l’andamento delle vendite, le richieste del mercato, le iniziative di marketing, i processi di produzione, le strategie aziendali...

Eppure, ricerche autorevoli rivelano che l’ottanta per cento delle riunioni non portano a  nessuna conclusione! Come si suol dire, ci sono ampi spazi di miglioramento... Infatti ognuno di noi può valorizzare una riunione e farla diventare un evento utile, sia come organizzatore della riunione che come partecipante.

Destinatari: Managers, Professionals, Project Leaders, Team Leaders.
Obiettivi: Massimizzare l’efficacia della presentazione ottimizzando le tecniche del public speaking. Sviluppare consapevolezza dello strumento riunione e acquisire metodi per la sua gestione. 

Contenuti:

  • La presentazione come processo. Obiettivo, preparazione, attuazione. Le fasi: apertura svolgimento, conclusione.
  • I tipi di presentazione e obiettivi comunicazionali.
  • Saper essere chiari, semplici, sintetici. Gestire obiezioni e interruzioni.
  • Tecnicalità nell’uso degli strumenti di presentazione, testo e immagini.
  • Cosa sono e a cosa servono le riunioni. Perché le riunioni falliscono? I tipi di riunione.
  • Organizzare una riunione. L’ordine del giorno. La logistica. Gli
  • Gestire una riunione. Ruoli e svolgimento. Gli aspetti da considerare: procedura, scopo, relazione.
  • Le fasi di una riunione: apertura, regole, informazioni, confronto, decisioni, verbale.
  • Esempi in atto di presentazioni aziendali e di riunioni aziendali.

                                                                                                  Informazioni
Data: 11 e 12 dicembre 2015

Orari: 09h30 - 13h00

          14h00 - 17h30

Le lezioni si terranno presso Ricerca e Cooperazione in via Savona 13a, 00182 Roma
Il corso è a numero chiuso e si terrà per un massimo di 8 partecipanti.
Per partecipare al corso è necessario scaricare il modulo di iscrizione e inviarlo al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Il prezzo del corso (2 giornate) è di 300 euro.

                                                                                                  Riduzioni
Cogli l’occasione del 20% di riduzione sul costo di iscrizione:
- per ogni amico che fai iscrivere ad uno dei nostri corsi;
- se ti iscrivi con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla data di inizio del corso (*);

Cogli l’occasione del 10% di riduzione sul costo di iscrizione:
- dal secondo corso a cui ti iscrivi . Potrai usufruire di uno sconto del 10% per ognuno dei corsi proposti, a partire dal secondo a cui aderisci;

Gli sconti proposti sono cumulativi
Non è previsto nessun acconto per iscriversi ai corsi (*)

Per maggiori informazioni contattare il docente Armando Ravasi  mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   oppure cell.: 3472651455

(*) – Solamente in caso di iscrizione con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla data di inizio del corso, sarà richiesto di versare un acconto sul costo totale per usufruire del 20% di sconto sul costo di iscrizione.

Main Menu